Archivi categoria: Eventi

CONVEGNO REFLUI ZOOTECNICI E DIGESTATO

Dalle matrici di alimentazione degli impianti alla gestione del digestato: il nuovo impianto normativo fra Decreto Nazionale Effluenti e norme regionali.

Come le nuove norme vincoleranno i piani di alimentazione degli impianti biogas

20 Novembre 2015

PST Tortona

Strada Comunale Savonesa, 9- Località Rivalta Scrivia Tortona (AL)

Il Decreto Effluenti in via di approvazione da parte dei Ministeri dell’Ambiente e dell’Agricoltura comporterà alcune significative novità nella gestione dei pianidi di alimentazioone degli impianti biogas e nella qualificazione ed utilizzo del digestato. Le matrici impiegabili negli impianti al fine di una sua sottrazione alla disciplina dei rifiuti saranno più limitate rispetto a quanto tradizionalmente ammesso in Regione Lombardia.

In Piemonte, al contrario, l’anticipazione del DM attuata con D.G.R. 5 Ottobre 2015, n. 23-2193, consente finalmente di produrre un digestato non rifiuto anche senza la prevalenza a reflui zootecnici in ingresso.

L’applicazione delle nuove regole comporterà, in ogni caso, alcune significative novità per i produttori piemontesi e lombardi ed è, quindi, necessario comprendere a fondo la nuova norma per programmare al meglio l’alimentazione dei propri impianti.

Scopo del seminario tecnico è proprio quello di fornire ai produttori gli elementi tecnici necessari per operare in modo corretto e, soprattutto, per capire cosa occorre fare da oggi in avanti.

L’incontro sarà, inoltre, occasione per un breve approfondimento sulle novità introdotte dalla recente normativa in materia di responsabilità penale in campo ambientale in capo ai titolari di aziende agricole. La nuova norma suggerisce infatti alcune azioni in ambito aziendale (assegnazione di deleghe, valutazione dei rischi, ecc) in grado di ridurre i rischi in capo ai titolari delle aziende.

Verranno trattati i seguenti argomenti:

  •  Il Nuovo Decreto Effluenti. Stato di attuazione e novità introdotte per i produttori di biogas
  • La DGR 5 Ottobre 2015 del Piemonte. Una anticipazione operativa del decreto effluenti che semplifica il lavoro degli operatori.
  • La gestione pratica dei piani di alimentazione degli impianti e la gestione del digestato. Aspetti operativi.
  •  Assetto societario e modelli organizzativi aziendali per minimizzare i rischi penali in ambito ambientale.

GIORNATA DI STUDIO SU MICRO IMPIANTI BIOGAS

18 Novembre 2015 ore 9.00

Ufficio Zona Coldiretti di Saluzzo

Via Circonvallazione 25/H Saluzzo (CN)

 Programma

  • ore 9:00 – 9:30: introduzione sugli impianti di biogas di piccola taglia alimentati esclusivamente con reflui zootecnici e/o sottoprodotti di origine aziendale

relatore: Franco Parola Coldiretti Cuneo

  • ore 9:30 – 11:30 presentazione del progetto BioEnergyFarm e dell’ “offline scan”

relatori : Remigio Berruto DISAFA Dipartimento di Scienze Agrarie Forestali e Alimentari di Torino

  • ore 11:30 – 13:00: il biometano: reale prospettiva di sviluppo per il settore del biogas?

Relatore: Andrea Chiabrando Consorzio Monviso Agrienergie

ore 13:00 – 14:00 pausa pranzo

  • ore 14:00 – 18:00 visita all’impianto di biogas della Società Agricola  Forestello S.S. di Saluzzo

La partecipazione è gratuita e da diritto a ricevere un elaborato  comprensivo di business plan e verifica di fattibilità per la realizzazione di un micro impianto di biogas

Cos’è BioEnergyFarm II

 Questa giornata di studio è uno dei prodotti del progetto BioEnergyFarm 2, cofinanziato dall’Unione Europea  nell’ambito del programma  Intelligent Energy Europe della Commissione Europea (n.° contratto IEE/13/683/SI2.675767).

Scopo del progetto è quello di diffondere informazioni oggettive e tecnicamente corrette sulla sostenibilità ambientale ed economica dei piccoli impianti di produzione di biogas basati sull’utilizzo prevalente o esclusivo di reflui zootecnici e sottoprodotti di origine aziendale.

Partecipano a questa iniziativa sette Paesi dell’UE e  per l’Italia i partner del progetto sono Coldiretti Piemonte e  il DISAFA (Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari di Torino).

Cosa sono i micro – impianti di produzione di biogas e perché è auspicabile una loro diffusione.

 La sostenibilità economica ed ambientale dei micro impianti di biogas si basa essenzialmente sul principio fondamentale di utilizzare, per l’alimentazione del digestore,  esclusivamente reflui zootecnici e sottoprodotti di origine aziendale.

Un tale approccio permette di produrre energia, termica e/o elettrica, nell’ambito di un processo basato sul reimpiego di prodotti che, diversamente, presentano problemi di gestione e smaltimento.

Gli out-put di tali impianti sono infatti l’energia, a zero emissioni di CO2, ed un prodotto, il così detto “digestato”, con caratteristiche di  fertilizzante ed ammendante migliori di quelle dei prodotti di partenza.

Questi impianti, stante le ridotte dimensioni (< 300 KWe),  non richiedono per  il loro funzionamento l’utilizzo di materie prime agricole e non si pongono in “competizione” con le tradizionali produzioni alimentari.

Se sei interessato a partecipare puoi comunicarlo al seguente indirizzo di posta elettronica:    federica.scaperrotta@coldiretti.it

O telefonicamente allo 0171/447240 chiedendo della dott.ssa Federica Scaperrotta

CONVEGNO BCC: NUOVE OPPORTUNITA’ PER IL SETTORE AGRICOLO – PSR

26 Novembre 2015 ore 17.30

Hotel Giardino dei Tigli – Frazione Cussanio 16b – Fossano (CN)

Organizzato da BCC di Casalgrasso e Sant’Albano Stura, in collaborazione con Coldiretti Cuneo e Torino, Iccrea BancaImpresa e STA Engineering

L’appuntamento è previsto il 26 novembre 2015 alle ore 17.30 presso l’Hotel Giardino dei Tigli in Frazione Cussanio, nel Fossanese. Il tema principale sarà il Nuovo Piano di Sviluppo Rurale (in fase di approvazione) e si valuteranno le opportunità concrete che riguardano le Imprese Agricole e che possono essere sfruttate per affrontare il futuro con maggiore serenità. “Abbiamo scelto di replicare un evento già organizzato ad aprile nel Carmagnolese, che ha avuto un notevole successo – commenta il Direttore Generale Claudio Porello – arricchito dai nuovi documenti a disposizione dei relatori.  Con l’avvicinarsi dell’approvazione del Psr 2014/2020, infatti, vorremmo offrire un tavolo di lavoro in cui il confronto possa sciogliere i dubbi degli imprenditori del territorio.” La tavola rotonda avrà un taglio volutamente pratico e dovrà essere un’occasione di condivisione e di scambio tra i relatori e i partecipanti. La nuova Politica Agricola regionale, inserendosi nel contesto della “Strategia Europa 2020”, è finalizzata a rilanciare l’economia dell’UE nel prossimo decennio, convogliando attenzione e risorse su occupazione, innovazione, istruzione, integrazione sociale e rapporto clima-energia. “Stimolare la competitività del settore agricolo – commenta Antonello Ronco, Responsabile Area Commerciale della Banca – diventa quindi una priorità, da attuare attraverso il potenziamento della redditività delle aziende agricole e la promozione di tecnologie innovative collegate.”
Dopo il convegno tutti i partecipanti saranno graditi ospiti a cena, presso l’Hotel.

Per informazioni ed iscrizioni rivolgersi in una delle filiali della Bcc di Casalgrasso e Sant’Albano Stura oppure contattando direttamente l’Ufficio Marketing e relazioni esterne al 011 9730062 oppure marketing@banca8833.bcc.it

Interverrano:

Enzo Pagliano, Coldiretti Cuneo
Andrea Chiabrando, Sta Engineering
Luigi Duranti, Iccrea BancaImpresa
Fausto Lasagna, Resp. Agricoltura BCC Casalgrasso e Sant’Albano Stura