Contributi per prevenzione danni arrecati a foreste da incendi, calamita’ naturali ed eventi catastrofici – Regione Piemonte

Nell’ambito del PSR 2014-2020 la Regione Piemonte ha pubblicato il bando Operazione 8.3.1 – Prevenzione dei danni arrecati alle foreste da incendi, calamità naturali ed eventi catastrofici.

BENEFICIARI:

Proprietari e/o gestori di foreste private e/o pubbliche, singoli o associati. Per “gestori” si intendono persone fisiche o soggetti di qualunque forma giuridica, che abbiano la completa disponibilità delle superfici inserite in domanda (compresi glia affittuari e altri soggetti che abbiano titolarità giuridica ad assumere impegni).

INTERVENTI AMMESSI A CONTRIBUTO:

Interventi di prevenzione e mitigazione degli eventuali danni che possono essere causati alle foreste da incendi, calamità naturali ed eventi catastrofici finalizzandoli al miglioramento della stabilità ecologica di boschi e relativi versanti.

  • interventi di prevenzione degli incendi (interventi selvicolturali collegati alla prevenzione del rischio incendio; realizzazione, adeguamento e manutenzione di piste tagliafuoco, interventi di protezione: punti acqua, piazzole, ecc)
  • interventi di prevenzione del rischio idrogeologico (interventi selvicolturali collegati alla prevenzione del rischio idrogeologico es. gestione della vegetazione lungo il reticolo idrografico, prevenzione frane o smottamenti tramite gestione selvicolturale, ecc; opere di sistemazione idraulico-forestale, captazione e deflusso delle acque meteoriche e superficiali: briglie, canalizzazioni, drenaggio delle acque; sistemazione di versanti e scarpate in fase di erosione tramite tecniche di ingegneria naturalistica (gabbionature, grate vive, palificate semplici e doppi, ecc)
  • interventi protettivi contro valanghe, lave torrentizie e caduta massi (interventi selvicolturali in grado di aumentare la funzione protettiva del bosco contro le valanghe, le lave torrentizie e la caduta massi; cavalletti, interventi di ingegneria naturalistica)
  • spese generali e tecniche collegate alle spese dei punti precedenti.

CONTRIBUTO:

  • 100% della spesa ammissibile limite massimo di contributo: 250.000 euro, dotazione complessiva: 3.250.000 euro

LIMITI DI SPESA:

  • importo minimo di spesa 50.000 euro
  • esclusivamente in caso di interventi selvicolturali di prevenzione da incendi boschivi la spesa minima per ogni domanda di sostegno è 25.000 euro

SPESE AMMISSIBILI:

  • spese per interventi selvicolturali a macchiatico negativo per una sup. minima di 3 ha accorpato e massimo 30 ha (limiti per domanda). In caso di interventi su più corpi ciascuno deve avere sup. minima di 3 ha. Solo per interventi di prevenzione da incendi sup. minima 1 ha accorpata, ciascuna domanda dovrà  prevedere una sup. di almeno 5 ha eventualmente suddivisi in corpi di almeno 1 ha accorpati
  • spese per investimenti materiali in opere di sistemazione idraulico-forestali e ingegneria naturalistica
  • spese relative ad acquisto di terreni boscati per un importo pari o inferiore al 10% della spesa totale ammissibile
  • spese di progettazione, consulenza tecnica e direzione lavori (10% per interventi fino a 50.000 euro, 8 % per interventi da 50.001 a 100.000 euro, 6% per interventi da 100.001 a 150.000 euro, 4% per interventi da 150.001 a 250.000 euro)

TEMPI DEL BANDO:

  • presentazione domanda di contributo entro le ore 12.00 del 04 Febbraio 2020
  • termine per la realizzazione degli interventi 12/04/2022