Archivi tag: consorzi

Alluvione 2 e 3 ottobre 2020, procedura per segnalazione danni

La Direzione Agricoltura e Cibo della Regione Piemonte ha definito le istruzioni per la delimitazione delle zone colpite dall’evento alluvionale del 2-3 ottobre 2020.

Al fine di consentire la predisporre la Delibera di delimitazione dei danni al comparto agricolo è necessario pertanto presentare le segnalazioni dei danni subiti.

SOGGETTI CHE POSSONO PRESENTARE LA SEGNALAZIONE:

  • imprenditori agricoli ai sensi dell’art. 2135 del Codice Civile con Iscrizione al Registro delle Imprese e all’Anagrafe Agricola della Regione Piemonte, con dimensione aziendale di almeno 104 giornate lavorative convenzionali così come stabilito con D.G.R. 25-4316 del 05/12/2016;
  • ai consorzi gestori dei comprensori irrigui delimitati ai sensi dell’art. 44 della L.R. 21/1999 e dell’art. 58 della L.R. 1/2019 competente territorialmente;
  • consorzi gestori delle strade o delle opere di bonifica montana;
  • comuni
  • consorzi concessionari di opere di proprietà regionale

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE:

Le segnalazioni delle aziende agricole dovranno essere presentate ai Comuni utilizzando specifica modulistica.

I Comuni, una volta raccolte le segnalazioni delle aziende, provvederanno ad inviarle telematicamente tramite il servizio predisposto sul portale www.sistemapiemonte.it collegandosi al servizio “Nembo – Nuova gestione avversità atmosferiche – Procedimenti”.

SCADENZA: 31/12/2020. La scadenza della presentazione delle segnalazioni coincide col momento della predisposizione della Delibera di delimitazione e pertanto la data indicata è puramente indicativa

INFRASTRUTTURE IRRIGUE – CONSORZI. BANDO PSRN 2014-2020

Il MIPAAF  nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale Nazionale 2014-2020 operazione 4.3.1. ha pubblicato un bando a sostegno degli enti irrigui per la realizzazione di investimenti in infrastrutture irrigue.

BENEFICIARI:

Enti irrigui che svolgono, per proprio statuto, attività a servizio, direttamente e indirettamente, di una pluralità di utenti e/o aziende, in forma collettiva.

Non ammesse le singole aziende agricole, anche in forma associata, le quali possono avvalersi del sostegno previsto dai PSR regionali.

INTERVENTI AMMISSIBILI:

  • recupero dell’efficienza di bacini per l’approvvigionamento idrico, di capacità uguale o superiore ai 250.000 mc e le relative opere di adduzione e distribuzione;
  • realizzazione di bacini interaziendali a gestione consortile di capacità uguale o superiore ai 250.000 mc e le relative opere di adduzione e distribuzione;
  • completamento funzionale di schemi irrigui esistenti e nuove infrastrutture irrigue;
  • miglioramento dei sistemi di adduzione e di reti di distribuzione dei sistemi irrigui esistenti (rifacimento dei tratti di canali/condotte deteriorati, installazione di misuratori);
  • adeguamento delle reti di distribuzione dei sistemi irrigui esistenti (conversione, finalizzata al risparmio idrico, di canali a pelo libero in reti tubate per ridurre le perdite di evaporazione, sostituzione di canalette in cemento-amianto);
  • investimenti relativi a sistemi irrigui aventi finalità di bonifica e irrigazione, che possono riguardare opere di sistemazioni e regolazione idrauliche nei territori in cui operano i Consorzi;
  • investimenti per la produzione energetica da mini idroelettrico utilizzata per il sollevamento delle acque, come parte di un intervento per l’irrigazione;
  • investimenti in sistemi di telecontrollo;
  • investimenti per l’uso irriguo di acque reflue depurate in sostituzione di prelievi da corpi idrici superficiali o sotterranei.

LIMITI DI SPESA:

  • massimo 20 milioni di euro (iva inclusa)
  •  minimo di 2 milioni di euro (iva inclusa)

CONTRIBUTO:

Concesso in conto capitale sulle spese ammissibili al 100% della spesa ammessa.

DOTAZIONE COMPLESSIVA:  291.000.000 euro

SCADENZA: 30/06/2017

 

 

POZZI CONSORTILI – Regione Piemonte bando per ricondizionamento o sostituzione

La Regione Piemonte ha approvato i criteri per l’attivazione di un bando a sostegno del ricondizionamento di pozzi consortili esistenti.

DOTAZIONE COMPLESSIVA: 534.746 euro

BENEFICIARI:

consorzi gestori dei comprensori irrigui delimitati ai sensi dell’art. 44 della l.r. 21/99

SPESE AMMISSIBILI:

A) Intervento di ricondizionamento del pozzo consortile (comprensivo prove di pompaggio)

B) Costruzione di pozzo consortile in sostituzione di quello da ricondizionare (comprensivo di trivellazione, prove di pompaggio, pompa, tubazioni, filtri, ecc) realizzato nel rispetto della normativa vigente con sistema di monitoraggio e controllo (installazione di misuratore ai sensi del Regolamento regionale 7/R 2007 e s.m.i.). Interventi necessari alla definitiva chiusura del pozzo sostituito

C) Realizzazione della rete di distribuzione in pressione afferente al pozzo ricondizionato o realizzato ex novo.

SPESE NON AMMESSE A CONTRIBUTO:

  • Interventi a favore delle singole aziende agricole
  • Sedimi d’opera
  • Spese generali e tecniche

CONTRIBUTO:

60% delle spese ammissibili sostenute

LIMITI DI SPESA:

Limite massimo euro 40.000,00 (o.f.i.) per INTERVENTI A) rincondizionamento B) nuovo pozzo in sostituzione

Limite massimo euro 20.000 (o.f.i.) per INTERVENTO C) realizzazione della rete di distribuzione in pressione afferente al pozzo ricondizionato o realizzato ex novo 

PRIORITA’ NELLA FORMULAZIONE DELLA GRADUATORIA:

In base all’ubicazione del singolo pozzo da ricondizionare si individuano le seguenti classi di priorità:

  • PRIORITA’ 1: pozzi ricadenti nell’area GWB P3
  • PRIORITA’ 2: pozzi ricadenti nell’area GWB P2
  • PRIORITA’ 3: pozzi ricadenti nell’area GWB P5
  • PRIORITA’ 4: pozzi ricadenti nell’area GWB P1
  • PRIORITA’ 5: pozzi ricadenti nell’area GWB P4 e GWB P6
  • PRIORITA’ 6: pozzi non ricadenti in una delle precedenti aree.

Nell’ambito delle singole classi di priorità la graduatoria sarà formalizzata in modo decrescente rispetto all’area irrigua sottesa dal singolo pozzo consortile

PREVISIONE DI PUBBLICAZIONE DEL BANDO:

entro 180 gg dall’approvazione degli indirizzi operativi (entro luglio 2017)