Archivi tag: contributi micro piccole e medie imprese

Voucher digitalizzazione per le imprese

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha attivato la misura agevolativa per il supporto alla digitalizzazione delle PMI.

BENEFICIARI:  micro, piccole e medie Imprese del territorio italiano, di qualsiasi settore.

CONTRIBUTO:  contributo fino al 50% delle spese ammissibili, tramite concessione di un “voucher”, di importo non superiore a 10 mila euro, finalizzato all’adozione di interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico (Decreto “Destinazione Italia”).

Nel caso in cui l’importo complessivo dei Voucher concedibili sia superiore all’ammontare delle risorse disponibili (100 milioni di euro), il Ministero procede al riparto delle risorse in proporzione al fabbisogno derivante dalla concessione del Voucher da assegnare a ciascuna impresa beneficiaria.

INVESTIMENTI AMMESSI:

  • l’acquisto di software, hardware o servizi che consentano il miglioramento dell’efficienza aziendale;
  • servizi di consulenza specialistica e formazione qualificata del personale;
  • modernizzazione dell’organizzazione del lavoro;
  •  la connettività a banda larga e ultralarga da parte delle imprese;

SCADENZA: sarà possibile inoltrare la domanda per richiedere i contributi a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018.

Già dal 15 gennaio 2018 sarà possibile accedere alla procedura informatica e compilare la domanda.

DOTAZIONE PER LA REGIONE PIEMONTE: 7.728.051,34 euro (come da delibera CIPE 10 luglio 2017, n. 47/2017)

 

 

PMI – Voucher per fiere all’estero 2016 – Bando regionale

BENEFICIARI:

micro, piccole e medie imprese con sede operativa in piemonte, iscritte al registro delle imprese (esclusione dei codici ATECO 2007 di attività prevalente A- agricoltura, silvicoltura e pesca, K– attività finanziarie e assicurative, P– istruzione, R– attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento)

SPESE AMMESSE:

spese di partecipazione per fiere in programma nell’anno 2016 che si svolgono tra il 1 gennaio 2016 e il 30 giugno 2016 in paesi Europei ex Extraeuropei (per dettagli vedasi allegati 1,2, 3 e 4 del bando).

Ogni azienda può presentare massimo una domanda per fiere in Europa e massimo una domanda per fiere extra-Europa 

Spese quietanzate dopo la presentazione della domanda concernenti:

  • diritto di plateatico (spazio espositivo e diritti connessi);
  • inserimento dell’azienda nel catalogo dell’evento fieristico;
  • allestimento e pulizia standard;
  • facchinaggio in fiera;
  • realizzazione di materiale e/o di iniziative di tipo promozionale/commerciale (esempio affitto sale) da utilizzare in fiera e strettamente riconducibili alla fiera stessa, nella misura massima di 1.500 euro (es. cataloghi, listini e schede tecniche in lingua straniera, anche in formato elettronico, iscrizione a portali specializzati per vendite on line, siti di lead generation, ecc.)
  • spese di spedizione di campionari e materiale espositivo e relativi servizi accessori;
  • altre spese (biglietto aereo, giornata formativa, ecc.) entro il limite del 10% del contributo

CONTRIBUTO:

Voucher (contributo a fondo perduto) fino alla concorrenza del 100% delle spese ammissibili

  • importo massimo di euro 3.000 per le fiere in paesi europei
  • importo massimo di euro 5.000 per le fiere in paesi extraeuropei

SCADENZA:

1° finestra: presentazione domande dal 1 al 11 dicembre 2015

2° finestra: presentazione domande dal 23 febbraio al 4 marzo 2016