Archivi tag: rincondizionamento

POZZI CONSORTILI – Regione Piemonte bando per ricondizionamento o sostituzione

La Regione Piemonte ha approvato i criteri per l’attivazione di un bando a sostegno del ricondizionamento di pozzi consortili esistenti.

DOTAZIONE COMPLESSIVA: 534.746 euro

BENEFICIARI:

consorzi gestori dei comprensori irrigui delimitati ai sensi dell’art. 44 della l.r. 21/99

SPESE AMMISSIBILI:

A) Intervento di ricondizionamento del pozzo consortile (comprensivo prove di pompaggio)

B) Costruzione di pozzo consortile in sostituzione di quello da ricondizionare (comprensivo di trivellazione, prove di pompaggio, pompa, tubazioni, filtri, ecc) realizzato nel rispetto della normativa vigente con sistema di monitoraggio e controllo (installazione di misuratore ai sensi del Regolamento regionale 7/R 2007 e s.m.i.). Interventi necessari alla definitiva chiusura del pozzo sostituito

C) Realizzazione della rete di distribuzione in pressione afferente al pozzo ricondizionato o realizzato ex novo.

SPESE NON AMMESSE A CONTRIBUTO:

  • Interventi a favore delle singole aziende agricole
  • Sedimi d’opera
  • Spese generali e tecniche

CONTRIBUTO:

60% delle spese ammissibili sostenute

LIMITI DI SPESA:

Limite massimo euro 40.000,00 (o.f.i.) per INTERVENTI A) rincondizionamento B) nuovo pozzo in sostituzione

Limite massimo euro 20.000 (o.f.i.) per INTERVENTO C) realizzazione della rete di distribuzione in pressione afferente al pozzo ricondizionato o realizzato ex novo 

PRIORITA’ NELLA FORMULAZIONE DELLA GRADUATORIA:

In base all’ubicazione del singolo pozzo da ricondizionare si individuano le seguenti classi di priorità:

  • PRIORITA’ 1: pozzi ricadenti nell’area GWB P3
  • PRIORITA’ 2: pozzi ricadenti nell’area GWB P2
  • PRIORITA’ 3: pozzi ricadenti nell’area GWB P5
  • PRIORITA’ 4: pozzi ricadenti nell’area GWB P1
  • PRIORITA’ 5: pozzi ricadenti nell’area GWB P4 e GWB P6
  • PRIORITA’ 6: pozzi non ricadenti in una delle precedenti aree.

Nell’ambito delle singole classi di priorità la graduatoria sarà formalizzata in modo decrescente rispetto all’area irrigua sottesa dal singolo pozzo consortile

PREVISIONE DI PUBBLICAZIONE DEL BANDO:

entro 180 gg dall’approvazione degli indirizzi operativi (entro luglio 2017)