BANDO ISI INAIL 2021 per rimozione amianto

L’INAIL ha pubblicato il nuovo bando ISI INAIL 2021 che all’asse 3 prevede uno stanziamento di di 74.000.000 € per le imprese agricole  che investono in progetti di bonifica da materiali contenenti amianto.

BENEFICIARI:

Imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale e iscritte alla camera di commercio Industria Artigianato e Agricoltura.

NON RIENTRANO TRA I BENEFICIARI le imprese che hanno ottenuto il provvedimento di concessione del finanziamento per l’avviso ISI agricoltura 2017e ISI 2018 o per l’Avviso Isi Agricoltura 2019/2020

INTERVENTI AMMESSI: 

Interventi presso il luogo di lavoro nel quale l’impresa richiedente esercita la propria attività.

  • rimozione di coperture in cemento-amianto di un intero immobile (bonifica della copertura, rifacimento della stessa ed elementi accessori quali lattonerie e canali di gronda, la nuova copertura può comprendere impianti fotovoltaici integrati nei quali i moduli fotovoltaici sostituiscono gli elementi di copertura e sono compresi acquisto e istallazione di ancoraggi).

60 €/mq con limite di: 30 €/mq di copertura in MCA per lavori di bonifica incluso il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti contenenti amianto prodotti, 30/€/mq della nuova copertura per l’acquisto e posa in opera della copertura sostitutiva e degli elementi edili ad essa accessori.

  • rimozione di componenti edilizie, quali coibentazioni, intonaci, cartoni, controsoffitti e sotto coperture, contenenti amianto in matrice friabile
  • rimozione di MCA da mezzi di trasporto
  • rimozione di MCA da impianti e attrezzature (cordami, coibentazioni, isolamenti di condotte di vapore, condotte di fumi ecc.)
  • rimozione di piastrelle e pavimentazioni in vinile amianto compresi eventuali stucchi e mastici contenenti amianto
  • rimozione di manufatti, non compresi nelle precedenti tipologie di intervento, contenenti amianto in amatrice compatta (cassoni, canne fumarie, comignoli, pareti verticali, controsoffitti e sotto coperture, condutture, ecc)

20€/mq di manufatto da rimuovere

  • spese tecniche al massimo al 10% rispetto alle spese di progetto, con un importo massimo complessivo di 10.000 €
  • spese per perizia asseverata (massimo 1.850 €)

SPESE NON AMMESSE:

  • rifacimento/consolidamento delle strutture di sostegno della copertura
  • rifacimento di elementi strutturali del tetto, delle orditure, dei solai, delle travature
  • costi dei pannelli solari o moduli fotovoltaici non integrati nella copertura, ma sovrapposti ad essa
  • interventi di rimozione non comprendenti lo smaltimento (quelli di incapsulamento o confinamento e mero smaltimento di MCA già rimossi)
  • interventi su strutture delle quali l’impresa richiedente detiene la proprietà ma che ha dato in locazione ad altra azienda, anche nel caso in tale strutture opera occasionalmente o stabilmente personale dell’impresa richiedente
  • interventi realizzati prima della presentazione della domanda di contributo tramite il portale INAIL

CONTRIBUTO:

  • finanziamenti sono a fondo perduto assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande
  • 65% dell’importo delle spese ammissibili
  • contributo calcolato sulle spese al netto dell’iva
  • contributo massimo di 130.000 euro

SCADENZA: Data ed orari di apertura e chiusura dello sportello di invio delle domande saranno pubblicati sul sito Inail a partire dal 26 febbraio 2022