Archivi categoria: Uncategorized

BANDO ISI INAIL 2021 per rimozione amianto

L’INAIL ha pubblicato il nuovo bando ISI INAIL 2021 che all’asse 3 prevede uno stanziamento di di 74.000.000 € per le imprese agricole  che investono in progetti di bonifica da materiali contenenti amianto.

BENEFICIARI:

Imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale e iscritte alla camera di commercio Industria Artigianato e Agricoltura.

NON RIENTRANO TRA I BENEFICIARI le imprese che hanno ottenuto il provvedimento di concessione del finanziamento per l’avviso ISI agricoltura 2017e ISI 2018 o per l’Avviso Isi Agricoltura 2019/2020

INTERVENTI AMMESSI: 

Interventi presso il luogo di lavoro nel quale l’impresa richiedente esercita la propria attività.

  • rimozione di coperture in cemento-amianto di un intero immobile (bonifica della copertura, rifacimento della stessa ed elementi accessori quali lattonerie e canali di gronda, la nuova copertura può comprendere impianti fotovoltaici integrati nei quali i moduli fotovoltaici sostituiscono gli elementi di copertura e sono compresi acquisto e istallazione di ancoraggi).

60 €/mq con limite di: 30 €/mq di copertura in MCA per lavori di bonifica incluso il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti contenenti amianto prodotti, 30/€/mq della nuova copertura per l’acquisto e posa in opera della copertura sostitutiva e degli elementi edili ad essa accessori.

  • rimozione di componenti edilizie, quali coibentazioni, intonaci, cartoni, controsoffitti e sotto coperture, contenenti amianto in matrice friabile
  • rimozione di MCA da mezzi di trasporto
  • rimozione di MCA da impianti e attrezzature (cordami, coibentazioni, isolamenti di condotte di vapore, condotte di fumi ecc.)
  • rimozione di piastrelle e pavimentazioni in vinile amianto compresi eventuali stucchi e mastici contenenti amianto
  • rimozione di manufatti, non compresi nelle precedenti tipologie di intervento, contenenti amianto in amatrice compatta (cassoni, canne fumarie, comignoli, pareti verticali, controsoffitti e sotto coperture, condutture, ecc)

20€/mq di manufatto da rimuovere

  • spese tecniche al massimo al 10% rispetto alle spese di progetto, con un importo massimo complessivo di 10.000 €
  • spese per perizia asseverata (massimo 1.850 €)

SPESE NON AMMESSE:

  • rifacimento/consolidamento delle strutture di sostegno della copertura
  • rifacimento di elementi strutturali del tetto, delle orditure, dei solai, delle travature
  • costi dei pannelli solari o moduli fotovoltaici non integrati nella copertura, ma sovrapposti ad essa
  • interventi di rimozione non comprendenti lo smaltimento (quelli di incapsulamento o confinamento e mero smaltimento di MCA già rimossi)
  • interventi su strutture delle quali l’impresa richiedente detiene la proprietà ma che ha dato in locazione ad altra azienda, anche nel caso in tale strutture opera occasionalmente o stabilmente personale dell’impresa richiedente
  • interventi realizzati prima della presentazione della domanda di contributo tramite il portale INAIL

CONTRIBUTO:

  • finanziamenti sono a fondo perduto assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande
  • 65% dell’importo delle spese ammissibili
  • contributo calcolato sulle spese al netto dell’iva
  • contributo massimo di 130.000 euro

SCADENZA: Data ed orari di apertura e chiusura dello sportello di invio delle domande saranno pubblicati sul sito Inail a partire dal 26 febbraio 2022

Bando ISI INAIL 2021 per acquisto macchinari

L’INAIL ha pubblicato il nuovo bando ISI INAIL 2021 che all’asse 5 prevede uno stanziamento di 37.500.000 € per le imprese agricole che operano nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli che investono in sicurezza acquistando nuove trattici agricole e altri mezzi agricoli.

Le risorse sono suddivise in due sub assi di finanziamento:

  • 5.1 per la generalità delle imprese agricole: 27.500.000 €
  • 5.2 per giovani agricoltori: 10.000.000 €

BENEFICIARI:

sub asse 5.1: micro e piccole imprese, operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli, iscritte nella sezione speciale (imprenditori agricoli, coltivatori diretti, imprese agricole) del registro delle imprese o albo delle società cooperative di lavoro agricolo, in possesso della qualifica di imprenditore agricolo di cui all’art. 2135 del codice civile e titolari di p.iva in campo agricolo qualificate come: impresa individuale, società agricola, società cooperativa

sub asse 5.2: imprese con presenza di giovani agricoltori: impresa individuale: titolare con qualifica di imprenditore agricolo; società semplici, in nome collettivo e cooperative: i 2/3 dei soci devono avere la qualifica di imprenditore e un’età non superiore ai 40 anni alla data di chiusura della procedura informatica per la compilazione delle domande; società di  capitali: i conferimenti dei giovani con qualifica di imprenditore ed età non superiore ai 40 anni alla data di chiusura della procedura informatica per la compilazione delle domande, devono costituire oltre il 50% del capitale sociale e gli organi di amministrazione devono essere costituiti per la maggioranza da giovani agricoltori con qualifica di imprenditore agricolo ed età non superiore ai 40 anni alla data di chiusura delle procedura informatica.

NON RIENTRANO TRA I BENEFICIARI le imprese che hanno ottenuto il provvedimento di concessione del finanziamento per l’avviso ISI agricoltura 2017e ISI 2018 o per l’Avviso Isi Agricoltura 2019/2020

INTERVENTI AMMESSI: 

Nell’ambito dell’asse 5 sono ammessi a contributo progetti ricadenti in una delle seguenti tipologie:

  • spese di acquisto o di noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali e/o di macchine agricole o forestali;
  • spese tecniche per la redazione della perizia giurata.

CONTRIBUTO Asse 5:

  • finanziamenti sono a fondo perduto assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande
  • 40% per la generalità delle imprese agricole
  • 50% per i giovani agricoltori destinatari dell’asse 5.2
  • contributo massimo di 60.000 euro
  • contributo calcolato sulle spese al netto dell’iva

SCADENZA: Data ed orari di apertura e chiusura dello sportello di invio delle domande saranno pubblicati sul sito Inail a partire dal 26 febbraio 2022

Nuovo Bando PSR Regione Piemonte Pacchetto Giovani 2021 op. 4.12 e 6.1

Nuova opportunità per i giovani piemontesi, con età al di sotto dei 41 anni compiuti, che si insediano in una azienda agricola per la prima volta o si sono insediati nei 24 mesi antecedenti la presentazione della domanda di contributo: la Regione Piemonte ha pubblicato il nuovo bando PSR che riguarda congiuntamente le Operazioni

  • 4.1.2 – Sostegno a investimenti nelle aziende agricole condotte da giovani
  • 6.1.1 – Insediamento giovani

La scadenza per la presentazione della domanda è stata posticipata al 31 gennaio 2022.

Un riassunto del bando e dei criteri utilizzati per la formulazione della graduatoria è disponibile qui:

Reti antigrandine – Pubblicato nuovo bando op. 5.1.2 anno 2021

La Regione Piemonte ha pubblicato il nuovo bando 2021 che finanzia la realizzazione di impianti di protezione con reti antigrandine nell’ambito dell’Operazione 5.1.2 del PSR 2014-2020.

BENEFICIARI:

  • agricoltori, singoli o associati, in attività (REG. UE n. 1397/2013)
  • persone fisiche e persone giuridiche

LOCALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI: tutta la Regione Piemonte

INTERVENTI AMMESSI:

  • impianto di protezione con reti antigrandine (realizzato per la difesa attiva di uno specifico prodotto agricolo)
 Settore corilicoloAltri settori ortofrutticoli
Soggetti NON aderenti ad OP/AOPTutte le tipologie di interventoTutte le tipologie di intervento con esclusione degli impianti arborei
Soggetti aderenti ad OP/AOPInvestimenti superiori ai 5.000 euro indipendentemente dalla tipologiaInvestimenti pluriennali specifici per il settore frutta e ortaggi (impiantistica: irrigazione, serre, reti antigrandine, altri) superiori a 5.000 euro (con riferimento alla singola azienda) con esclusione degli impianti arborei

SPESE AMMISSIBILI:

  • acquisti materiali e attrezzature, anche in leasing fino a copertura del valore di mercato del bene
  • spese per l’installazione delle reti antigrandine
  • spese generali e tecniche, spese di progettazione, di predisposizione delle domande di sostegno, consulenze, studi di fattibilità nella misura massima del 12% delle spese ammissibili

ELEMENTI PREMIALI PER LA GRUADUATORIA:

giovani agricoltori singoli o associati che si insediamo per la prima volta usufruendo della mis 6.1

grado del rischio ed entità del potenziale agricolo a rischio in base all’incidenza del costo dell’assicurazione e al valore assicurabile calcolato su parametri contributivi per comune e coltura stabiliti dal PGRA (Piano di gestione rischi in agricoltura) approvato dal MIPAFF

protezione nuovi impianti o giovani impianti fino a 3 anni

in caso di parità di punteggio prevista priorità agli impianti che hanno le superfici minori

CONTRIBUTO:

50% del costo dell’investimento ammissibile per ciascun impianto di protezione

DOTAZIONE COMPLESSIVA: 3.000.000 di €

SCADENZA : 2 novembre 2021

Agevolazioni nazionali per aziende agricole – credito d’imposta per beni strumentali e nuova sabatini

Si tratta di due agevolazioni cumulabili rivolte alle aziende agricole.

Il credito d’imposta per beni strumentali acquistati dalle aziende agricole è la novità introdotta nella Legge di bilancio 2020. Il credito è recuperabile in compensazione dei debiti con l’Erario (tra le possibilità di compensazione ci sono i contributi previdenziali e assistenziali dei dipendenti e dei titolari delle aziende).

ESEMPI DI CUMULABILITA’:

SCADENZA: fine anno 2020

Questionario STA Engineering su fabbisogno di consulenza nelle aziende agricole 2020-2022

STA Engineering sta impostando un progetto di consulenza nell’ambito del bando PSR mis 2.1.1 promosso dalla Regione Piemonte.

Per impostare correttamente il progetto vi sottoponiamo il seguente questionario per rilevare il fabbisogno di consulenza delle aziende agricole nell’arco dei prossimi 3 anni.

Le aziende, che in questa fase intendono collaborare, possono scaricare il questionario, compilarlo ed inviarcelo via email al seguente indirizzo: info@staengineering.it

Credito d’imposta per aziende agricole per acquisto di beni strumentali

La legge di bilancio ha sostituito super e iper ammortamento con un credito d’imposta per l’acquisto di beni strumentali nuovi nel periodo che va dal 1° gennaio 2020 fino al 31 dicembre 2020.

Le aziende che operano nel settore della produzione primaria possono beneficiare del credito d’imposta utilizzandolo in compensazione dei debiti con l’Erario in 5 rate annuali.

Ciascuna azienda potrà valutare con il proprio commercialista la propria situazione. E’ ammessa la compensazione con:

  • imposta sostitutiva del 5-15%;
  • debiti IVA e le imposte dirette;
  • versamenti IRPEF sul 50% dei redditi fondiari;
  • contributi previdenziali e assistenziali dei lavoratori dipendenti e propri (per imprese individuali).

Fondo ministeriale per le spese di progettazione definitiva ed esecutiva sostenute dagli Enti locali

Il Decreto Minsiteriale pubblicato sulla GURI del 7 gennaio 2020 finanzia gli enti locali per spese di progettazione definitiva ed esecutiva di interventi di messa in sicurezza del territorio (dal rischio idrogeologico), delle scuole (e degli altri edifici pubblici comunali) e delle strade.

Lo stanziamento è di  oltre 2,7 miliardi di euro da qui al 2034.

Le domande di contributo devono essere presentate entro le ore 24.00 del giorno 15 gennaio 2020, attraverso l’area riservata del Sistema certificazioni enti locali (AREA CERTIFICATI -TBEL, altri certificati) accessibile dal sito web della DG finanza locale del Ministero dell’Interno

I numeri del Piemonte riassunti nell’annuario statistico regionale

La Regione Piemonte ed ISTAT hanno pubblicato un annuario che con 17 sezioni tematiche, corredate da tabelle e cartografie, restituisce una fotografia del Piemonte.

Nella sezione tematica 2 si trovano i numeri dell’agricoltura Piemontese confrontabili con quelli delle altre regioni e con i dati complessivi nazionali.

Ad esempio: