ENTI PUBBLICI (popolazione >5.000 abitanti) – Bando Regione Piemonte per riduzione consumi energetici

La Regione Piemonte nell’ambito del POR-FESR 2014-2020 (ASSE IV) ha pubblicato il primo bando rivolto agli enti pubblici con popolazione > 5.000 abitanti per la riduzione dei consumi energetici negli edifici pubblici.

BENEFICIARI:

  • Province, Città Metropolitana di Torino, Comuni o Unioni di comuni con popolazione superiore a 5.000 abitanti, in qualità di proprietari o titolari di altro diritto reale o personale di godimento rispetto all’immobile o gli immobili di proprietà pubblica oggetto di intervento.

DOTAZIONE FINANZIARIA: 30 milioni  di euro

TIPOLOGIE DI INVESTIMENTI AMMESSI:

LINEA A – interventi di riduzione della domanda di energia dell’edificio che presenti un indicatore della prestazione energetica invernale del fabbricato di qualità “media” o “bassa” secondo quanto riportato sull’APE.

  • isolamento termico di superfici opache delimitanti il volume climatizzato
  • sostituzione di chiusure trasparenti comprensive di infissi delimitanti il volume climatizzato
  • installazione di sistemi di schermatura e/o ombreggiamento di chiusure trasparenti con esposizione da ESE a O, fissi o mobili non trasportabili e/o di sistemi bioclimatici
  • efficientamento/sostituzione degli impianti di climatizzazione, efficientamento/sostituzione o nuova installazione di sistemi di ventilazione
  • sostituzione dei sistemi di illuminazione interna e delle pertinenze esterne esistenti con sistemi di illuminazione efficienti
  • efficientamento/sostituzione dei sistemi di trasporto interno
  • efficientamento/sostituzione dei sistemi per la produzione di ACS
  • installazione di impianti di cogenerazione ad alto rendimento da destinare all’autoconsumo per la climatizzazione degli ambienti e la produzione di ACS
  • installazione di impianti di cogenerazione ad alto rendimento da destinare all’autoconsumo per la climatizzazione degli ambienti e la produzione di ACS
  • installazione di tecnologie di gestione e controllo automatico degli impianti termici ed elettrici ivi inclusa l’installazione di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore

LINEA B – (ammissibile solo se associata alla linea  A o su edifici con prestazione energetica invernale di qualità “media” o “alta” secondo quanto riportato nell’APE).

  • installazione di impianti a fonti rinnovabili da destinare all’autoconsumo (es. solare termico, pompe di calore, fotovoltaico, generatori a biomasse, etc.)
  • sistemi di montaggio, controllo e regolazione

PREREQUISITI:

  • gli interventi su entrambe le linee di intervento dovranno essere individuati da una diagnosi energetica, effettuata sugli edifici interessati prima della presentazione della domanda e redatta secondo i requisiti minimi previsti dall’allegato 2 del d.lgs. 102/2014
  • gli edifici interessati devono essere dotati di Attestato di Prestazione Energetica
  • laddove previsto gli interventi dovranno essere dotati dell’attestato di PRE-VALUTAZIONE, rilasciato dall’International Initiative for a Sustainable Built Environment (iiSBE), per quanto riguarda l’applicazione del protocollo ITACA

 AGEVOLAZIONE:

  • 40% dei costi ammissibili in conto capitale;
  • prestito agevolato pari al 50% dei costi ammissibili. E’ possibile trasformare una quota non superiore al 20% del prestito agevolato in contributo in conto capitale come premialità in relazione alla riduzione dei tempi di realizzazione dell’intervento;
  • 10% di cofinanziamento richiesto al comune
  • cumulabilità con il conto termico

LIMITI DI SPESA:

compresi tra 1 milione e 3 milioni di euro

COSTI AMMISSIBILI:

  • a) Diagnosi energetica
  • b) Attestato di Prestazione Energetica nello stato attuale
  • c) Attestato di Prestazione Energetica  a conclusione dei lavori
  • d) Spese tecniche di progettazione e fattibilità, direzione lavori e collaudo, certificazione di regolare esecuzione, procedure di certificazione ITACA, supporto giuridico specialistico in caso di procedure di PPP
  • e) Installazione di sistemi e dispositivi per il controllo automatizzato e la telegestione
  • f) Installazione di sistemi di monitoraggio e visualizzazione dell’utenza dei consumi/produzione dell’edificio
  • g) cartellonistica per la pubblicazione dell’agevolazione nel limite massimo di 500 euro per edificio,IVA inclusa
  1. a) +b) +c) + d) = TOT deve essere inferiore al 10% del costo previsto per la realizzazione dei lavori

LINEA A

  • miglioramento della prestazione termo-energetica del fabbricato
  • miglioramento dell’efficienza energetica dei sistemi tecnici (es. efficientamento/sostituzione degli impianti di climatizzazione, ventilazione, illuminazione e produzione ACS, etc.)

LINEA B

  • installazione di impianti a fonti rinnovabili (es. impianti solari termici, pompe di calore, impianti fotovoltaici, generatori a biomasse, etc.)

SCADENZA:18 settembre 2017 ore 12.00